Mascherine lavabili: per proteggerci dal covid e dai sui rifiuti

mascherine lavabili per salvaguardare l'ambiente

Se non si lavora in ambienti ospedalieri, le mascherine lavabili in cotone a più strati, o in tessuto idrorepellente sono utili quanto quelle chirurgiche monouso. L’uso della mascherina in luoghi dove non è possibile mantenere la giusta distanza è tutt’oggi obbligatoria per gli adulti e consigliata anche per i bambini.

Ci sono ad oggi molte inchieste giornalistiche e non solo che denunciano come questi dispositivi di protezione monouso, mascherine e guanti, abbiano messo in allarme gli ambientalisti. L’allarme ambientale è assolutamente giustificato. Basta pensare all’assenza di buon senso di molti cittadini che abbandonano per strada questi rifiuti. Legambiente e altri enti che si occupano della salvaguardia dell’ambiente denunciano che questo comportamento è pericoloso non solo per il pianeta, ma anche per la sicurezza altrui. 

Per evitare ulteriori disastri ambientali e che questi rifiuti entrino a far parte della nostra catena alimentare possiamo adottare dei comportamenti più virtuosi. Ad esempio utilizzare mascherine lavabili certificate, soprattutto se non si lavora in ambienti ad alto rischio come gli ospedali.

Mascherine certificate lavabili

In vendita sul web è possibile trovare molte mascherine lavabili, ma non tutte sono di buona qualità o certificate. Per questo motivo è bene leggere e attenersi alle modalità d’uso stabilite da ciascun produttore.

Se si cerca su Google “mascherine lavabili certificate” si possono trovare i rivenditori italiani. Tuttavia, anche se riutilizzabili, una mascherina lavabile certificata CE registrata dal Ministero della Salute e testata secondo le normative vigenti costa 65€. Sicuramente efficace ma certo non per tutte le tasche.

Una alternativa più economica potrebbero essere le mascherine di tipo chirurgico certificate, lavabili fino a 80 volte, ma non omologate. Questo tipo di mascherine, made in Italy, possono costare 10€ l’una. Sicuramente un prezzo più abbordabile.

Direi che queste due scelte sono sicuramente le migliori in termini di sicurezza ed efficacia quando non si ha la possibilità di mantenere la distanza di sicurezza di 1 metro.

Mascherine lavabili non certificate: sicure solo se si mantiene anche la distanza

Tutt’altra storia sono le mascherine lavabili non certificate. Nella maggior parte delle situazioni quotidiane, non è così impossibile mantenere la distanza di un metro l’uno dall’altro anche in un ambiente chiuso. Secondo l’ultimo decreto governativo, anche in luoghi chiusi, se la distanza di un metro viene rispettata, non c’è l’obbligo della mascherina. 

Su questo punto non mi trovo molto d’accordo. Non trovo sensato che la distanza da rispettare debba essere la medesima sia se ci si trova in luoghi aperti che in luoghi chiusi. Forse sarò un po’ ipocondriaca, ma non credo che il ricircolo dell’aria sia il medesimo.

Per avere una maggiore tutela negli ambienti chiusi dove si può mantenere la distanza, mi sento di consigliare di indossare anche una mascherina lavabile filtrabile in cotone e TNT di buona qualità, anche se non certificata.

Sul web si possono trovare mascherine lavabili anche Made in Italy. Scelta che mi sento di consigliare per dare un contributo alle nostre aziende in questo particolare periodo di ripartenza. Su Amazon una delle più votate positivamente è la Fascia Protettiva Lavabile in Tessuto Antibatterico della Calzitaly

Mascherine lavabili bambini

Le mascherine per i bambini anche se non sono sempre obbligatorie, soprattutto per i bambini al di sotto dei 6 anni, andrebbero utilizzate il più possibile. 

Le precauzioni sul tipo di mascherina da scegliere in base ai luoghi e alle distanze sono le stesse degli adulti. Non è necessario far mettere la mascherina ai bambini se giocano all’aperto e abbastanza distanziati gli uni dagli altri. Se invece, questa distanza non può essere mantenuta è necessario procurarsi una mascherina lavabile certificata per bambini anche in luoghi all’aperto.

Come per gli adulti, anche i bambini se si trovano in un luogo chiuso e a distanza di un metro, consiglierei di adottare una mascherina per bambini anche non certificata ma di buona qualità per creare una barriera protettiva in più.

In commercio se ne trovano di tutti i colori. Tra le più valide sicuramente quelle di Confort & Design C&D in triplice strato TNT SMS40g/mq certificate dal Politecnico di Milano

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui tuoi canali social oppure lasciamo un commento.

Potrebbero interessarti anche gli articoli sui disinfettanti naturali per la casa, antisettici naturali per la pelle e la ricetta disinfettante mani della OMS

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Accetto
Questo blog utilizza cookies di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze e rendere migliore la navigazione. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Accettando, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.