Hamburger di melanzane

  • hamburger-melanzane

L’hamburger è uno dei simboli del nostro tempo, troppo spesso ingiustamente additato come cibo spazzatura. Come per qualsiasi pietanza, a fare la differenza è la qualità degli ingredienti utilizzati. Se parliamo degli hamburger da fast food è ovvio che non possiamo pretendere tagli di carne di qualità, o non costerebbero 1€. Ma un hamburger fatto con buoni ingredienti, a casa o al ristorante, non lo chiamerei cibo spazzatura,  anzi, considerando le molte varietà proposte, da quelle fatte di carne a quelle di verdure, direi che la sua storia è appena all’inizio e, a mio parere, avanza nella giusta direzione.

Dagli anziani ai più piccini, il dischetto magico soddisfa le esigenze di tutti i palati. Tuttavia, non si vive di sola carne, anzi, in realtà il nostro corpo ne richiede molto poca, ma non per questo dobbiamo rinunciare ad uno dei nostri piatti preferiti. Tra le molte alternative, vi propongo una delle mie preferite, l’hamburger di melanzane, una alternativa vegetariana (ancor meglio se è biologica) ,  che in quanto ad aspetto e consistenza si avvicina molto a quello tradizionale fatto di carne.
Di seguito gli ingredienti per 4-5 hamburger.

– 2 melanzane medie
– 1 uovo
– un pizzico di sale
– 1 spicchio d’aglio
– prezzemolo qb
– 2 fette di pane raffermo
– una manciata di formaggio a piacere

Tagliate le melanzane a cubetti e fatele lessare per 5-7 minuti, scolatele, lasciatele raffreddare e  schiacciatele con una forchetta per eliminare l’acqua in eccesso. Unite l’aglio e il prezzemolo tritati finemente, l’uovo , il sale e il formaggio a cubetti. Successivamente aggiungete il pane raffermo per asciugare l’impasto quel tanto che basta da renderlo maneggevole. Riscaldate la padella antiaderente con un cucchiaio d’olio d’oliva e divertitevi a formare il vostro hamburger. La cottura è molto veloce, visto che l’unica cosa che rimane da cuocere è l’uovo, i tempi dipendono dalla grandezza dell’hamburger, ma in media 5 minuti bastano. Si può cuocere anche al forno o al vapore, ma in questo caso i tempi di cottura si allungano.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Accetto
Questo blog utilizza cookies di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze e rendere migliore la navigazione. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Accettando, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.
Show Buttons
Hide Buttons