Maschera prima o dopo la doccia? 4 consigli per applicarla

come stendere una maschera

Le maschere per il viso oggi sono disponibile in tutti i colori, consistenze e profumi. E anche se diverse, ci sono alcune linee guida da seguire per garantire alla pelle il massimo dei benefici.

Sia che la tua maschera sia fatta in casa o acquistata in negozio le regole fondamentali per applicarla rimangono le medesime. Mi raccomando, se le acquisti, scegli quelle con ingredienti naturali e senza agenti inquinanti. 

Io trovo ottima la maschera viso di fango del Mar Morto di NATURA PUR. È vegana, senza additivi, parabeni, pesticidi e coloranti artificiali. 

Le 4 regole per applicare correttamente una maschera viso

1. Applicare la maschera dopo la doccia.

Applicare una maschera per il viso prima di fare la doccia può sembrare la scelta più ovvia. In questo modo sarà più comodo lavare via i residui della maschera con più facilità visto che ci troviamo già sotto la doccia. In più, eviteremmo di fare un pasticcio intorno al lavandino che poi ci toccherà pulire. Purtroppo la soluzione più comoda non è sempre quella migliore, anzi, non lo è quasi mai. Il modo corretto per potenziare i benefici di una maschera viso è quella di applicarla dopo la doccia. L’acqua calda creerà molto vapore, che a sua volta favorirà l’apertura dei pori, rendendo la pelle più sensibile a tutti i principi attivi della tua maschera.

Maschera di fango del Mar Morto Pinpoxe
AMAZON

2. Applicare correttamente una maschera viso: utilizza gli strumenti giusti.

Pensi che i pennelli siano solo per gli artisti? In questo caso, è giunto il momento di iniziare a pensare al tuo viso come a una tela. Per evitare di usare strumenti per la cucina, compra un pennello in setole naturali e morbide appositamente per la maschera del viso.

Con un pennello per l’applicazione sarai sicura che la maggior parte della prodotto finisca sul viso e non sul palmo della mano o nel lavandino. Anche la qualità dell’applicazione sarà migliore, in quanto il pennello ti permetterà di distribuire il prodotto in maniera uniforme. Una cosa molto importante è la manutenzione del pennello. Ricordati di lavarlo dopo ogni uso e assicurati che sia asciutto prima di conservarlo.

Pennelli piatti in setole naturali, modello Da Vinci
AMAZON

3. Rimuovere la maschera con acqua tiepida.

È capitato a tutte di tenere la maschera sù troppo a lungo e avere difficoltà a rimuoverla dal viso. In particolare se si tratta di una maschera viso a base di argilla. La prima cosa da fare è non lasciare in posa la maschera più del dovuto, o si incorrerà nel rischio di far lavorare troppo i principi attivi della maschera rendendo difficile la rimozione del prodotto.

Quando arriva il momento di rimuovere via la maschera usa solo acqua tiepida. L’acqua fredda non è efficace per rimuovere l’argilla, mentre quella troppo calda fa male alla pelle. Ricordati che i pori non sono in grado di sopportare temperature estreme in modo sicuro. Per facilitare la rimozione usa un panno delicato per il viso, in commercio ne vendono anche di specifici. Possono andar bene anche i dischi struccanti lavabili con fibra di Bamboo.

Dischetti Struccanti Lavabili Bambù Riutilizzabili 16 Pezzi
AMAZON

4. Applicare sempre un toner dopo la maschera.

La maggior parte delle persone sanno quanto sia importante idratare la pelle dopo l’utilizzo di una maschera, ma l’aggiunta di un toner è altrettanto importante. Il toner giusto aiuterà la tua pelle a conservare più a lungo tutti i benefici della maschera, che a sua volta manterrà la pelle più liscia, idratata e radiosa.

Ovviamente io vi consiglio di usare Toner con un buon Inci e possibilmente biologici. Io uso il Tonico Viso Biologico all’ acqua di rose di Poppy Austin. Ha una qualità da centro benessere, l’acqua di rose marocchina è pura al 100%, biologica e non raffinata. Un prodotto ricco di antiossidanti naturali, adatto per tutti i tipi di pelle. Consigliatissimo!!!!

Potrebbe interessarti anche l’articolo Maschere per il viso: 4 ricette fai da te
oppure pulizia del viso naturale fatta in casa.

Se hai trovato questo articolo utile e interessante, fammelo sapere lasciando un commento e condividendolo sul tuo calale social preferito 🙂

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Accetto
Questo blog utilizza cookies di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze e rendere migliore la navigazione. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Accettando, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.