Salute Capelli: alimentazione e rimedi naturali

capelli: rimedi naturali

Salute capelli: come prendersene cura? La bellezza dei capelli parte dal benessere generale del nostro corpo e della nostra mente. Per prenderti cura della tua chioma devi partire da una corretta routine quotidiana. Questa routine inizia con l’alimentazione e finisce con specifici trattamenti di bellezza.

La caduta dei capelli è sintomo che il tuo cuoi capelluto non è in salute. In questo caso bisogna scoprire la gravità del fenomeno rivolgendosi a degli specialisti. Le cause potrebbero essere molte e una corretta alimentazione e rimedi naturali potrebbero non bastare.

 

Cause della caduta dei capelli 

caduta dei capelli da stress, è questa ai giorni nostri la principale causa che mette in pericolo la tua capigliatura. Lo stress è la malattia del millennio e i tuoi capelli non smetteranno di cadere se non trovi rimedio alle cause del tuo stress.

La salute dei capelli è messa a rischio anche da altre cause:

  • Menopausa
  • Problemi alla tiroide
  • Livelli ormonali fuori controllo
  • Reazioni a farmaci specifici
  • Genetica

Gli squilibri ormonali possono influenzare la stimolazione dei follicoli in modo drammatico. Per fortuna questi squilibri possono essere normalizzati con delle soluzioni mediche.

Anche la dieta è un fattore importante per controllare la caduta dei capelli. Ci sono alimenti per nutrire i capelli, ad esempio mangiare poca carne non aiuta. I prodotti che abitualmente usi per la bellezza dei capelli e la cura del cuoio capelluto sono fondamentali.

Salute CapelliMa andiamo con ordine:

 

Quali vitamine per rinforzare i capelli bisogna assumere attraverso il cibo? 

 

Assumere le vitamine direttamente dagli alimenti è il modo più efficace e naturale che conosciamo. Questo è il metodo che ogni buon nutrizionista ti consiglierebbe. La domanda da porsi è: per rinforzare i capelli quali cose bisogna mangiare? Di seguito elenco alcuni super foods che non devono mai mancare nella tua dieta per avere capelli sani e forti.

Le mandorle

Le mandorle o meglio ancora il burro di mandorle è ricco di sostanze nutritive che si sposano perfettamente con la salute dei capelli. Oltre alle proteine e ai grassi sani, le mandorle contengono vitamina E. Questa vitamina difende lo spessore dei capelli rendendolo molto più brillante. Per ottenere questi benefici è sufficiente mangiare un cucchiaio di burro di mandorle o una decina di mandorle intere non pelate.

Noci e Semi

Non ti piacciono le mandorle? Usa le noci e i semi. La frutta secca è un toccasana per tutto l’organismo. In particolare, i pistacchi aiutano a controllare la calvizie maschile. Gli anacardi e le noci sono ricchi di Biotina e altri oli che migliorano la qualità della Elastina. L’elastina è quella proteina presente nel tessuto connettivo che permette ai capelli di ritornare alla loro forma originaria anche dopo essere stati sottoposti a stiramenti o contrazioni.

L’orzo

L’orzo è un’ottima fonte di vitamina E. Il suo potere antiossidante assorbe i raggi UV del sole proteggendo il tuo cuoio capelluto. Questo alimento previene l’assottigliamento dei capelli. Ideale per chi ha già geneticamente i capelli fini. L’orzo contiene pochissime calorie e può essere consumato serenamente anche da chi sta seguendo una dieta dimagrante.

Ceci e Lenticchie

I ceci contengono un’alta concentrazione di vitamina B9, meglio conosciuta con il nome di acido folico, indispensabile per la salute dei globuli rossi che consegnano l’ossigeno anche al cuoio capelluto. Le lenticchie oltre all’acido folico sono una ricca fonte di proteine, ferro, zinco e biotina.

Le uova

Anche le uova sono ricche di Biotina. Questa vitamina aiuta non solo a far cresce i capelli, ma rinforza anche le unghie fragili. La mancanza di questo nutriente è una delle cause più diffuse della caduta dei capelli.

Fiocchi d’Avena

Questo super food è ricco di ferro, fibre, zinco e omega-3. Queste sostanze nutritive favoriscono la stimolazione dei follicoli piliferi contribuendo a rendere la tua chioma forte e corposa al tatto.

Il Salmone

Il salmone è una fonte molto ricca di acidi grassi omega-3, anti-infiammatori molto potenti. Questi anti-infiammatori sono uno dei rimedi naturali più efficaci se la causa della caduta dei capelli è dovuta a un’infiammazione. Si consiglia di assumere gli omega-3 da fonti naturali come le uova, gli sgombri, le sardine e naturalmente il salmone. Attenzione però, evita scrupolosamente il salmone d’allevamento, scegli solo quello selvaggio.

Il Fegato e il Pollame magro

Anche la carenza di ferro causa il diradamento del cuoio capelluto. Il ferro è presente non solo negli spinaci, ma anche nel fegato. Il fegato ha un gusto molto intenso e non a tutti piace, ma fare questo piccolo sforzo gioverà sicuramente alla tua capigliatura. Senza le proteine non smettono di crescere solo i muscoli, ma anche i capelli. Il pellame magro è un’ottima fonte di proteine.

 

Integratori alimentari capelli: quali scegliere? 

capelli saniSono molte le aziende che vendono integratori per capelli promettendo di risolvere il tuo problema di diradamento. La verità? Se esistesse un integratore con tale potere il Principe William o attori come Vin Diesel sarebbero pelati? Certamente no.

La maggior parte degli integratori per la salute dei capelli sono a base di Biotina e altre vitamine del gruppo B, vitamina C A ed E, omega-3 e acidi grassi. Tutti nutrienti che fanno davvero bene alla tua chioma ma, che puoi introdurre tranquillamente con una corretta alimentazione. Sopra abbiamo elencato molti cibi che contengono queste sostanze nutritive.

Per un soggetto in salute gli integratori sono inutili. Per mantenere capelli sani e forti basta un’alimentazione sana e prodotti per capelli non aggressivi come i cosmetici biologici. Al massimo si può decidere di aumentare l’assunzione di alcuni alimenti rispetto ad altri durante l’autunno o la primavera per limitarne la caduta. Ma se sei un soggetto in salute i capelli ricresceranno presto.

Avere una carenza di vitamine del gruppo B, piuttosto che di ferro, significa che il problema si trova nell’organismo e che la caduta dei capelli è solo una conseguenza.

In questi casi devi rivolgerti al tuo medico di fiducia. Solo lui con analisi alla mano potrà dirti qual è la causa del tuo diradamento e di quali vitamine sei carente. Se la causa è genetica poco da fare, puoi solo rallentare il processo con le buone abitudini che ho descritto sopra. Se la salute capelli è legata a patologie più gravi allora i tuoi capelli smetteranno di cadere quando avrai curato quella patologia con i giusti farmaci.

In conclusione, sì agli integratori ma, solo dopo aver riscontrato clinicamente il loro effettivo bisogno. Pensa ai vegani o a chi ha delle intolleranze alimentari.

Più del 70% della popolazione mondiale assume integratori alimentari senza averne bisogno. Il mercato dei multivitaminici è sempre più spietato, sta a te informarti correttamente ed evitare truffe. Condurre uno stile di vita sano fa bene non solo alla capigliatura, ma alla tua salute in generale. Anche il tuo portafogli ti ringrazierà.

 

Cura dei capelli: rimedi naturali e soluzioni fai da te

La salute capelli dipende anche dai trattamenti di bellezza a cui li sottoponi. Sul mercato si possono trovare molti prodotti per capelli biologici, naturali e di conseguenza poco aggressivi sul cuoio capelluto. Tuttavia, il rovescio della medaglia di questi prodotti è il prezzo, troppo alto per il budget di molte famiglie.

Per questo motivo ho deciso di elencare in questo articolo solo prodotti naturali economici e di facile reperibilità. Sarai felice di scoprire che molti prodotti che hai in dispensa, se ben utilizzati, possono trasformare il tuo bagno in una Spa.

Capelli secchi e danneggiati? Ecco cosa puoi usare

Purea di Avocado e Uovo

L’avocado è ricco di vitamine, acidi grassi essenziali e minerali che insieme all’uovo ti aiuteranno a ripristinare la lucentezza dei tuoi capelli.

Unisci in una ciotola la purea di avocado con l’uovo. Mescola con una forchetta fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Distribuisci il composto sui capelli bagnati e tieni in posa per almeno 20 minuti. Risciacqua abbondantemente più volte.

Ripeti l’operazione una volta a settimana per i capelli danneggiati. Una volta al mese per i capelli normali.

Olio d’oliva tiepido

Riscalda una tazza da caffè d’olio d’oliva fino a renderlo appena tiepido. Inumidisci i capelli con un po’ d’acqua. Strofina dolcemente l’olio sulle lunghezze e le punte. Raccogli i capelli in due trecce e ricoprile con la pellicola. Tieni in posa per 45 minuti e procedi normalmente con lo shampoo.

Maschera a base di aceto di mele, olio e albumi

Unisci 1 cucchiaio di aceto di mele con due cucchiai d’olio d’oliva e 2/3 albumi. Strofina il composto su tutti i capelli e coprili con un involucro di pellicola o con una cuffia per doccia. Tieni in posa per circa mezz’ora. Poi fai lo shampoo e risciacqua con cura.

L’aceto libererà i tuoi capelli da tutti i residui inquinanti presenti nell’aria che li rendono spenti e opachi. L’olio e gli albumi con la loro azione idratante e nutriente renderanno la tua chiama lucida e fluente.

Capelli grassi? Dai un’occhiata a questi rimedi naturali

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio ha un potere assorbente ed è un ottimo rimedio per i capelli grassi. Inoltre, la natura alcalina del bicarbonato aiuta a bilanciare i livelli di pH del cuoio capelluto riducendo il cattivo odore.

Mescola il bicarbonato con acqua tiepida fino ad ottenere una pastella. Applica il composto sui capelli umidi. Lascia agire 5 minuti e risciacqua abbondantemente. Ripeti il procedimento 2 volte a settimana.

Molti non sanno che è possibile usare il bicarbonato di sodio come uno shampoo a secco. Versa un po’ di bicarbonato in entrambe le mani e friziona i capelli per qualche minuto. Spazzola accuratamente per eliminare i residui. Il risultato ti stupirà.

Thè Nero

Il thè nero ha al suo interno un astringente noto con il nome di acido tannico che aiuta a prevenire l’eccesso di sebo sul cuoio capelluto stringendo i pori.

Aggiungi due cucchiai di foglie di thè in una tazza d’acqua. Fai bollire per 10 minuti. Elimina le foglie e lascia raffreddare a temperatura ambiente. Una volta tiepido versa il liquido sul cuoio capelluto. Lascia agire 5 minuti, poi lava i capelli con uno shampoo delicato. Ripeti l’operazione 2/3 volte a settimana.

Succo di Limone

Il limone contiene molte vitamine e minerali essenziali che contribuiscono alla salute dei capelli. Le proprietà acide del limone aiutano a bilanciare il livello di pH del cuoio capelluto controllando la secrezione.

Mescola il succo di due limoni in due tazze d’acqua distillata. Distribuisci il liquido sul cuoio capelluto massaggiando e lasciando agire per 5 minuti. Lava i capelli con abbondante acqua tiepida. Ripeti l’operazione 3 volte a settimana.

Aceto di mele

L’acido acetico abbassa il livello di pH del cuoio capelluto controllando il processo di secrezione. Inoltre, l’aceto di mele  funziona benissimo anche come tonico per capelli, rendendoli più morbidi e lucenti.

 

Salute capelli: altri 5 consigli per curarli al meglio 

capelli danneggiati1. Idratare i capelli

Per aiutare a far risplendere la bellezza dei capelli di luce propria lo shampoo è una scelta importante. Evita i prodotti troppo pesanti che non farebbero altro che incupire e rendere i capelli più opachi. Per non sbagliare opta per dei prodotti biologici che contengono sostanze lucidanti naturali come olio di argan, di soia o di mandorle dolci. Usare una maschera per capelli specifica può aiutare a rinvigorire i capelli fragili e a prendersi cura di tutto il cuoio capelluto amplificando la loro umidità interna.

2. Primi capelli bianchi?

Quando si trova un solitario capello bianco, il primo istinto è quello di strapparlo via con la pinzetta. Non farlo. Tirare i capelli grigi alla radice potrebbe danneggiare il follicolo pilifero stimolando la produzione di altri capelli bianchi. I capelli bianchi sono altrettanto sani e bisogna prendersene cura allo stesso modo, l’unica cosa che gli manca è il pigmento. Se vuoi coprirli usa tinte senza ammoniaca per preservare la salute dell’intero cuoio capelluto.

4. Combattere i capelli fragili

Per combattere i capelli fragili la prima cosa da fare è ridurre al minimo l’utilizzo di phone e piastre. Ma non è sempre possibile, soprattutto d’inverno. Assicurati che i tuoi strumenti a caldo abbiano il controllo della temperatura e impostala a una temperatura media. Inoltre, utilizza degli spray termici prima di asciugare i capelli per tamponare i danni da calore.

5. Provare delle maschere per capelli fatta in casa

Anche se ami prenderti cura della tua chioma con maschere già pronte, spesso sono molto costose. In più, non tutti gli ingredienti alla lunga fanno bene alla salute e alla bellezza dei capelli. Prova a usare maschere fai da te, naturali e altrettanto efficaci, con la differenza che spenderai molto meno. Non ci sono controindicazioni (alcune di esse sono anche commestibili) e avrai fatto anche un bel gesto per la salute del Pianeta.

 

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo sulle tue pagine social o lasciami un commento  😉 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Accetto
Questo blog utilizza cookies di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze e rendere migliore la navigazione. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Accettando, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.
Show Buttons
Hide Buttons