Miti sulla salute che possono essere smentiti

Quasi ogni giorno esce fuori una notizia sulla salute alimentare che puntualmente ci manda in confusione. Un giorno, un particolare cibo è la cosa migliore che possiamo mangiare, il giorno dopo è la causa di tutti i nostri problemi.

I nutrizionisti olistici ricevono un flusso costante di domande da parte dei pazienti seriamente preoccupati riguardo a qualcosa che hanno letto o sentito.

Una nutrizionista in particolare, Meghan Telpner, ha condiviso sul suo portale alcune delle convinzioni più comuni sulla salute alimentare e che necessitano di una discussione più approfondita.

1. “Non stare sotto il sole e utilizzare sempre creme solari”.

Ci hanno sempre detto di non esporci ai raggi diretti del sole senza protezione. Tuttavia, non bisogna dimenticare che la nostra stella è incredibilmente importante per la nostra salute. È la nostra fonte primaria di vitamina D, fondamentale per la salute delle ossa, il sistema immunitario, e la produzione di ormoni. Sebbene la vitamina D si trovi in piccole quantità anche in alcuni alimenti, l’80-90% del nostro approvvigionamento deriva dall’esposizione ai raggi solari.

Secondo la nutrizionista Telpner, coprirsi di crema solare può bloccare l’assorbimento della vitamina D nel suo momento cruciale. Inoltre, sotto accusa ci sono anche la maggior parte delle creme solari, piene di sostanze chimiche tossiche.

Vuoi goderti il sole e proteggere la pelle? Copri bene le parti più sensibili, non sostare al sole nelle ore di punta, mangia cibi che ti proteggono dai danni del sole e utilizza una crema solare fatta in casa con una delle tante ricette semplici, naturali e efficaci che ci sono in giro.

2. “Troppo cavolo non fa bene”.

Cavolo

Proprio quando si è registrato un incremento dei consumatori che mangiavano regolarmente il cavolo, è uscita fuori la notizia che il vegetale può essere come un veleno per la salute della tiroide e provocare tossicità dei metalli pesanti.

In teoria, grandi quantità di verdure crocifere potrebbero influenzare la tiroide. Ma questo può accadere solo se si ingeriscono grandi quantità, come numerosi succhi di cavolo al giorno. Tutti i cibi, anche quelli più sani, se mangiati in quantità eccessive possono causare dei problemi. Si può anche morire per aver bevuto troppa acqua. Questo significa che dobbiamo passare alla Cola o ad altre bevande? Penso proprio di no.

La realtà è che quando si tratta della salute della tiroide, ci sono cose ben più importanti di cui preoccuparsi che del consumo di cavoli. Ad esempio, bere acqua fluorurata potrebbe essere più dannoso perché lavora contro lo iodio, un minerale essenziale per la tiroide. E i benefici per la salute di cavoli e altre verdure crocifere superano di gran lunga ogni potenziale rischio.

Per quanto riguarda i metalli pesanti, scegliete cavolo biologico per ridurre l’esposizione. Per la salute generale dell’organismo, è bene alternare il consumo di cavolo con altre verdure di stagione. Ma questo non significa che bisogna eliminarlo completamente.

3. “Evitare i grassi perché causano malattie al cuore”.

Abbiamo trascorso gli ultimi decenni terrorizzati dai grassi, ci fanno ingrassare e portano a malattie cardiovascolari. Tutto questo ha portato la moda, o meglio dire la mania, di consumare cibi senza grassi alimentari – che in realtà sono stati sostituiti con zucchero e carboidrati raffinati.

In realtà, i grassi sani contengono un gran numero di benefici per la salute, tra cui nutrire il cervello e il fegato, migliorando anche il nostro umore. È la fonte dalla quale prendiamo i grassi che è fondamentale: scegliete fonti biologiche certificate per raccogliere tutti i benefici che il cibo è in grado di regalarvi.

4- “Abbiamo bisogno di molti prodotti a base di latte per mantenere le ossa forti”.

latticini

I media sono riusciti a convincerci che bisogna assumere una dose massiccia di latte per sopperire a tutte le carenze alimentari.

In verità, non bisogna necessariamente bere latte o mangiare yogurt e formaggio per avere ossa forti. Ad esempio, in America del Nord i tassi di consumo di latte sono tra i più alti al mondo, eppure ad essere tra i più alti sono anche i tassi di osteoporosi. In più, molti studi hanno dimostrano che bere più latte non protegge dalle fratture.

Quante volte abbiamo sentito dire che il calcio è sinonimo di salute delle ossa. E certo, il calcio è essenziale per le nostre ossa. Ma nessun minerale è un’isola. Vitamine e minerali lavorano in sinergia. Non abbiamo bisogno solamente del calcio per avere ossa forti, ma anche di magnesio, fosforo, vitamina D, vitamina K, e altro ancora.

Fonti vegetali a base di calcio come semi di sesamo, mandorle, verdure a foglia verde scuro, rabarbaro, broccoli, e alghe sono molto più digeribili e questo significa che possiamo assorbire meglio i loro nutrimenti.

via  / foto source: 1 2 3

 

Potrebbero interessarti anche...

Accetto
Questo blog utilizza cookies di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze e rendere migliore la navigazione. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Accettando, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.
Show Buttons
Hide Buttons