Marmellata d’uva light fatta in casa

A chi non piacerebbe fare colazione con una buona marmellata fatta in casa. Purtroppo la maggior parte delle ricette richiedono molto tempo, e per un paio di vasetti non ne vale la pena. Inoltre molte ricette per marmellate tramandate in famiglia, seppur buonissime e molto più sane di quelle industriali, richiedono una grossa quantità di zucchero.

Per chi ha poco tempo e preferisce i cibi light, la ricerca di una buona marmellata fatta in casa è un po’ più ardua, ma non impossibile. Il mio consiglio è quello di provarne un paio prima di sceglierne una e usarla per tutti i tipi di frutta.

Il primo passo, valido per tutte le ricette a base di frutta, è quello di scegliere prodotti di stagione, possibilmente ben maturi.

La ricetta che proponiamo oggi è una marmellata light all’uva super veloce e non convenzionale. In questa ricetta è stata usata l’uva fragola, ma voi potete scegliere la varietà che preferite.

Marmellata d’uva light

Marmellata d'uva

 DOSI PER: 4/5 vasetti | DIFFICOLTÀ: media TEMPO COMPLESSIVO: 20 minuti. 
 INGREDIENTI
favicon 1 kg di uva
favicon 220 g di succo d’uva senza zucchero biologico
favicon 45 g di pectina biologica senza zucchero (addensante naturale) 
favicon 250 g di zucchero di canna biologico (oppure un altro sostituto dello zucchero bianco semolato)
PROCEDIMENTO
  1. Togliere i semi dai chicchi d’uva e cuocerli in una casseruola per almeno 10 minuti.
  2. Se lo desiderate, potete passare l’uva al passatutto per eliminare la buccia. Se scegliete questo procedimento, non c’è bisogno di eliminare i semi precedentemente, rimarranno anch’essi nel passatutto insieme alla pelle dell’uva.
  3. Rimettere la polpa sul fornello unendo il succo d’uva e la pectina (opzionale: la buccia di mezzo limone non trattato che eliminerete a fine cottura).
  4. Sempre mescolando, con la fiamma vivace portate ad ebollizione e unite lo zucchero. Fate ritornare il bollore e cuocete per 3 minuti. Abbiate cura di eliminare la schiuma con l’aiuto di un mescolo o di un cucchiaio.
  5. Terminata la cottura riempite i vasetti precedentemente sterilizzati, ovvero fatti bollire immersi nell’acqua per 10 minuti. Una volta riempiti i vasetti di marmellata, chiudeteli per bene e posizionateli con il coperchio verso il basso per creare il sottovuoto.

marmellata di uva_

Il giorno seguente potete riporre la marmellata in dispensa o in un luogo fresco e buio per non più di 1 anno.

via / foto source: 1 2 3

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Accetto
Questo blog utilizza cookies di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze e rendere migliore la navigazione. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Accettando, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.
Show Buttons
Hide Buttons